Come ogni settembre,  noi delle medie abbiamo vissuto due  giorni di convivenza.

Più di duecento tra ragazzi e insegnanti, per iniziare l’anno, si sono recati in Trentino, a Brentonico.

Il primo giorno le diverse classi hanno avuto mete diverse, legate a contenuti e  agli argomenti  che ciascuna  affronterà in classe. Le prime sono state prima al Castello del Buonconsiglio per introdurre il programma di arte e storia, poi al “Muse” per introdurre il lavoro di scienze. Le seconde, nell’ambito del lavoro di italiano sull’orientamento,  sono state a visitare una distilleria e a esplorare una miniera. Le terze hanno avviato il lavoro di storia al museo della guerra  e poi  visitando alcune trincee.

 

La sera, dopo la cena, tutti insieme abbiamo cantato, ballato e giocato. “Noi siamo qui non aver paura: che avventura!” Recita  la prima frase dell’inno della scuola che abbiamo insegnato ai nuovi “primini”, conoscersi è accogliersi e questi giorni ci hanno offerto  tante occasioni  di amicizia e dialogo.

Il secondo giorno tutti insieme siamo saliti a piedi al Corno della Paura, da cui si ammirava un panorama mozzafiato. Qui abbiamo imparato alcuni  canti degli alpini. Dopo pranzo siamo scesi a valle ove ci aspettavano i pullman del ritorno. Ma prima di imbarcarci abbiamo organizzato  un grandissimo gioco insieme. Lo stupore per le cose belle, la fatica del cammino, la bellezza della natura, il cantare e giocare insieme, sono state premessa e  promessa per iniziare al meglio un anno di scuola.