Il periodo di Quaresima è stato scandito da alcuni semplici gesti, dentro la vita quotidiana della scuola.

La mattina abbiamo proposto alle classi  la recita quotidiana di un inno proprio di questo tempo liturgico e si è esteso a tutti  l’invito alla via Crucis  organizzata dal gruppo dei Cavalieri. Abbiamo anche deciso coi ragazzi di proseguire il gesto di carità iniziato in Avvento: l’iniziativa “Focacce per Aleppo”, realizzata insieme alle superiori e al  gruppo dei “Cavalieri”.  Abbiamo raccolto  1.100 Euro che abbiamo inviato, con una lettera, a Padre Ibrahim, tramite l’associazione Pro Terra Santa,  per  sostenere la costruzione di un luogo concreto e reale in cui le persone, in Siria,  possano ricominciare sperare e  a vivere.  Ecco la risposta che ci è pervenuta da Giacomo Gentile di APT.

 

Gentile Preside,

grazie di cuore per la sua email e per l’invio di questi nuovi fondi – siamo veramente senza parole per questo gesto, soprattutto per quello che hanno fatto i ragazzi!

Mi scuso per il ritardo della risposta, ero in Terra Santa per tutto il periodo della settimana santa e rientro solo oggi in ufficio.

Ho girato la lettera a Padre Ibrahim, ma ci tengo a dirle che dall’8 al 22 Aprile sarò in Siria e farò avere anche di persona questa lettera e i saluti di tutti i ragazzi della scuola e dei “Cavalieri di Sobieski” a Padre Ibrahim, oltre a girare prontamente i soldi presso il centro che opera a favore della popolazione colpita dalla guerra. Se le condizioni lo permetteranno, ci piacerebbe girare un piccolo video di ringraziamento da parte di Padre Ibrahim con qualche ragazzino di Aleppo aiutato dal centro.

Rimaniamo in contatto!

Un caro saluto e ricambiamo con gioia gli auguri di Pasqua! A presto e grazie,

Giacomo